ccr

IL CONSIGLIO COMUNALE DE I RAGAZZI (CCR) è un percorso formativo (di durata biennale) che vede protagonisti i ragazzi, ma che impegna fortemente gli adulti (amministratori, tecnici del Comune, insegnanti, dirigenti, educatori, genitori), chiamati ad essere “facilitatori” di un processo di crescita e di esercizio della democrazia. Infatti, con l’ausilio e l’appoggio dei docenti, degli educatori e delle famiglie, i ragazzi possono esprimere le loro opinioni su iniziative e spazi urbani, presentando progetti mirati, così da essere direttamente coinvolti in decisioni che spesso vengono prese dagli adulti, pur avendo i ragazzi come destinatari.

Con questo spirito, nell’autunno 2005 è stato avviato a Saluzzo il progetto per la creazione del 1° Consiglio Comunale dei Ragazzi.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO EDUCATIVO:
  • Avvicinare i ragazzi alle istituzioni (e viceversa) al fine di facilitare la reciproca conoscenza.
  • Favorire la partecipazione attiva dei ragazzi alla vita della città e della comunità così da creare una città in cui servizi, spazi urbani e istituzioni si adattino alle esigenze dei giovani cittadini.
  • Riacquistare valori essenziali quali il gusto della cittadinanza ed il senso di appartenenza al proprio territorio.
  • Formare una coscienza civica critica e costruttiva.

SOGGETTI COINVOLTI:

  • Ragazzi e Ragazze delle classi IV^ e V^ della Scuola Primaria e I^ e II^ della Scuola Secondaria di Primo Grado di Saluzzo;
  • Famiglie e Genitori: il coinvolgimento delle famiglie si è inizialmente attuato mediante la scuola (con la distribuzione di un depliant di presentazione del progetto educativo) e attraverso i giornali locali; successivamente i familiari sono sempre stati invitati a tutte le sedute del CCR ed alle attività ad esso connesse;
  • Amministratori: è facoltà della Giunta Comunale e del Consiglio Comunale degli adulti favorire le attività promosse dai ragazzi e coinvolgere il CCR nelle decisioni che riguardano iniziative rivolte ai giovani di Saluzzo; di solito la maggior parte degli Assessori partecipa alle riunioni ed alle attività del CCR;
  • La Scuola: il CCR è entrato a far parte dei programmi formativi della scuola in quanto organo nato per tutelare le idee dei giovani studenti di Saluzzo.Ogni plesso scolastico sceglie ad inizio anno un proprio referente che prende parte a periodiche riunioni di coordinamento;
  • Facilitatori: sono adulti con formazione ed esperienza didattica che accompagnano i ragazzi/e in tutte le fasi del CCR; rappresentano il collegamento tra il CCR, la scuola e gli adulti coinvolti nel progetto. Attualmente tali funzioni sono svolte dagli operatori della Sezione Didattica del Museo Civico Casa Cavassa.