Per quanto riguarda gli spostamenti all’interno della area urbana, la bicicletta si sta affermando come il mezzo più idoneo: in un raggio fra 0 e 6 km è stati­sticamente più veloce di qualsiasi altro mezzo, è generalmente più comoda in quanto non vincolata a problemi di parcheggio o di passaggio in aree chiuse al traffico, è più ecologica e decisamente più economica.

Per questo motivo a Saluzzo si è dato ampio impulso al bike sharing, il sistema di biciclette condivise gestito dalla ditta Bicincittà S.r.l.

In alcuni punti nevralgici della città sono state predisposte 9 stazioni (nelle piazze Garibaldi, Risorgimento, XX Settembre, in Corso Piemonte e presso l’Ospedale, le Poste, il Tribunale e le stazioni del bus e delle ferrovie – qui potete vedere la mappa), da cui è possibile prelevare le biciclette dopo averle sbloccate con la tessera elettronica. Alla fine dell’uti­lizzo la bicicletta può essere riportata in un’altra stazione e non solo a quella di partenza.

Il servizio richiede una registrazione per ricevere la tessera: in questo modo si scoraggiano i furti poiché si può sapere chi ha utilizzato la bicicletta in qual­siasi momento. L’uso del bike-sharing è vin­colato all’iscrizione e a llasottoscrizione di un abbo­namento annuale.

L’iscrizione al servizio costa 25.00 Euro, comprensivi di 5 Euro di credito per costo orario e di copertura assicurativa per l’utente fino alla fine dell’anno solare in corso. Insieme al kit di attivazione composto da badge codificato BIP, si riceverà anche un lucchetto personale.

Chi fosse già iscritto al servizio, può scegliere di tra due tipi di abbonamento annuale:

  • “small” al prezzo di Euro 10.00, comprensivo di copertura RC per l’utente e ricarica di 5.00 Euro di credito, che consente l’utilizzo in tutte le città della Provincia di Cuneo che hanno aderito al nuovo sistema di bike sharing (oltre a Saluzzo, sono Cuneo e Savigliano);
  • “full”  al prezzo di Euro 40.00 che consente l’utilizzo in tutte le città aderenti al sistema BIP della Regione Piemonte, con tariffazione oraria applicata a partire dal termine della fascia di gratuità definita dalle singole città.

A Saluzzo, il singolo uso è gratuito se si utilizza la bici per meno di 6 ore al giorno: dalla settima ora in poi, si paga il corrispettivo di 1,00 Euro per ora (sottratto dal credito presente sulla tessera).

Per iscriversi al servizio o per rinnovare l’abbonamento, la via più veloce prevede l’iscrizione sul portale www.bicincittabip.com; si seguono le istruzioni che compaiono in home page e si sceglie tra 3 metodi pagamento. Per le nuove iscrizioni, entro qualche giorno, la tessera per sbloccare le biciclette viene spedita per posta all’indirizzo inserito nell’iscrizione. In alternativa, ci si può rivolgere all’Ufficio Turisti­co IAT: dopo aver compilato l’apposito modulo ed effettuato il versamento in banca, si riceve la tes­sera che verrà attivata nel’arco di una settimana.

Mappa delle stazioni