» » Firmata la convenzione per EmergenzaCasa 7

Firmata la convenzione per EmergenzaCasa 7

pubblicato in: Popolazione | 0

650 mila euro per il contrasto al disagio abitativo
Il progetto coinvolge quest’anno 18 Comuni, i Consorzi socio assistenziali e le Caritas della provincia e l’ATC Piemonte Sud.
Fino ad oggi, sono 6,7 milioni le risorse destinate al progetto

Lunedì 19 marzo è stata firmata la Convenzione di EmergenzaCasa 7.
Il progetto, giunto alla settima edizione, è promosso dalla Fondazione CRC in collaborazione con 18 Comuni della provincia di Cuneo (ad Alba, Borgo San Dalmazzo, Boves, Bra, Busca, Caraglio, Cervasca, Ceva, Cuneo, Dronero, Fossano, Mondovì, Racconigi, Saluzzo, Savigliano, Sommariva del Bosco e Verzuolo si è aggiunto quest’anno Villanova Mondovì), gli Enti gestori dei servizi socio assistenziali, le Caritas dei rispettivi territori e l’ATC Piemonte Sud.

Per l’edizione 2018, il progetto si articola in 2 misure:

  • Misura 1 (550 mila Euro di budget) per la prevenzione degli sfratti. Le Commissioni locali per l’emergenza abitativa, costituite presso ogni Comune partecipante, assegneranno i fondi direttamente ai proprietari degli alloggi – con 3 possibili tagli: 850, 1.300 e 1.700 euro – previa sottoscrizione dei Patti di solidarietà;
  • Misura 2 (100 mila euro di budget) per la ristrutturazione di immobili di edilizia sociale di proprietà degli enti costituenti le Commissioni locali o di proprietà dell’Agenzia Territoriale per la Casa (ATC) Piemonte Sud. L’obiettivo è recuperare unità abitative, rendendole tempestivamente disponibili per le famiglie già in lista d’attesa.

Fino ad oggi, il progetto Emergenza Casa ha permesso di destinare 6,7 milioni di euro per il contrasto dell’emergenza abitativa, con la sottoscrizione di oltre 2800 Patti di solidarietà (519 solo nell’edizione 2017). I patti di solidarietà sono accordi siglati con il benestare della Commissione locale per l’emergenza abitativa del Comune di residenza, che impegnano il proprietario, a fronte di un riconoscimento economico, a non sfrattare l’inquilino per almeno 6 mesi successivi alla sottoscrizione, a favorire la stipula di contratti a canone concordato (110 nuovi contratti siglati nel 2017), con vantaggi economici sia per l’inquilino, sia per il proprietario.

Nel corso della mattinata, presso lo Spazio incontri della Fondazione CRC, è stato inoltre presentato agli Enti interessati il bando 2018 Social & Smart Housing, promosso dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo.