» » Firmato il patto di collaborazione e di sviluppo del “Piter”

Firmato il patto di collaborazione e di sviluppo del “Piter”

Lo scorso lunedì 27 marzo sul Colle della Maddalena, al simbolico confine tra Italia e Francia, è stato sottoscritto il patto di collaborazione e di sviluppo del Piano Integrato Transfrontaliero Territoriale, il cosiddetto PITER.

Il patto, sottoscritto da 10 partner, 5 italiani e 5 francesi, situati su entrambi i versanti della catena alpina del Monviso, costituisce il punto d’arrivo di un dialogo  instaurato ormai da parecchi anni e la base per la concessione dei finanziamenti europei del bando Interreg Alcotra, pari a oltre nove milioni di Euro e suddivisi in 4 distinte linee di intervento, che spaziano dal sociale al turismo, dalla salvaguardia dell’ambiente alla gestione di valichi e strade di montagna.

Il patto è stato sottoscritto, per la parte italiana, da Mauro Calderoni, sindaco di Saluzzo, Ivano Bresciano, referente del Consorzio «Monviso solidale», Giorgio Pellissero per il Parco del Monviso, Davide Sannazzaro in rappresentanza della Regione Piemonte, e Marcello Gatto, vicepresidente della Camera di commercio di Cuneo. Per la parte francese, i firmatari del patto sono Max Brémont, Presidente della Communauté des Communes du Guillestrois, Christian Grossan, Presidente del Parco Regionale del Queyras, Sophie Vaginay, Presidente della Communauté des Communes de la Vallée de l’Ubaye, Chantal Eymoud, Presidente della Communauté des Communes de Serre-Ponçon.

 

Firma del Piter