» » La consegna ufficiale dei locali riqualificati della Caserma dei Carabinieri di Saluzzo

La consegna ufficiale dei locali riqualificati della Caserma dei Carabinieri di Saluzzo

pubblicato in: Popolazione | 0

Lunedì 29 ottobre 2018 ha avuto luogo la cerimonia di consegna ufficiale dei locali riqualificati della Caserma dei Carabinieri di Saluzzo, con la partecipazione del Prefetto di Cuneo Giovanni Russo, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cuneo Col. Rocco Italiano e del Comandante della Compagnia di Saluzzo Cap. Giuseppe Beltempo.

La palazzina che ospita la Compagnia dei Carabinieri di Saluzzo è stata ceduta al Comune nel 1967, dopo essere stata sopraelevata, ampliata ed attrezzata. Nel corso degli anni sono state realizzate diverse e svariate opere di manutenzione ordinaria, quali l’ammodernamento degli alloggi all’ultimo piano, il rifacimento totale dell’impianto elettrico e altre piccole modifiche della disposizione delle stanze interne dovute alle diverse esigenze dei militari. Nel 2015 si sono poi completati i lavori di ampliamento della caserma mediante la costruzione di un nuovo fabbricato a forma di “L” in lamiera metallica di due piani, per ospitare la parte destinata a fini abitativi.

Lo scorso anno, invece, ultimati i lavori per la costruzione della nuova ala, è stato il fabbricato più vecchio ad essere oggetto di un accurato lavoro di riqualificazione energetica che ha comportato il rifacimento del tetto, anche per uniformarlo a quella della nuova manica, la sostituzione di tutti i serramenti, sia interni che esterni – per quanto riguarda questi ultimi sono stati installate porte e finestre in PVC stabilizzato e provvisti di vetrate doppie a quattro lastre basso emissive, così da garantire ottime proprietà di isolamento termico – e il miglioramento dell’impianto di riscaldamento, ottenuto attraverso la termoregolazione di tutti i radiatori e l’installazione di pompe di calore a portata variabile ad alta efficienza.

«I lavori di ampliamento della caserma dei Carabinieri – chiarisce al riguardo il ViceSindaco Franco Demaria – costituivano una delle clausole dell’accordo di programma stipulato tra il Comune di Saluzzo e il Demanio, in modo da garantire il passaggio nelle mani dell’amministrazione degli ex magazzini della caserma “Filippi”. Tale accordo era poi stato sciolto nel 2016 per le mutate condizioni di mercato, dal momento che il valore di permuta degli ex magazzini militari si era notevolmente abbassato, tanto più che il Comune di Saluzzo ha ottenuto gratuitamente l’area dell’ex caserma Filippi mediante il cosiddetto federalismo demaniale.
Quell’accordo è stato sciolto non per mancanza di collaborazione, ma esclusivamente per la necessità di non depauperare il patrimonio immobiliare comunale, e la dimostrazione della profonda sinergia che lega il Comune di Saluzzo alla Compagnia dei Carabinieri è data dal successivo avvio dei lavori di riqualificazione che hanno interessato l’ala più vecchia dell’edificio, quella in cui ancora oggi viene portata avanti l’attività della caserma. Gli interventi realizzati permetteranno da un lato di contenere i consumi energetici, e dall’altro offriranno ai suoi occupanti un ambiente più accogliente in ogni periodo dell’anno, favorendo così la permanenza dei Carabinieri in città, quanto mai importante in termini di presidio e di sicurezza per i residenti.Si tratta di un obiettivo al quale temevamo molto, appunto per il profondo rapporto di stima e di riconoscenza che ci lega alle forze dell’ordine che hanno la loro base operativa a Saluzzo».

Gli fa eco il primo cittadino Mauro Calderoni: «Il legame tra il Comune e le forze dell’ordine operanti in città è un caposaldo importante della creazione di una comunità coesa, grazie alla certezza di risiedere in luogo accogliente e protetto, e la nostra intenzione è di garantirne la continuità nel tempo, fornendo a tutti i corpi una sistemazione dignitosa e adatta alle loro esigenze. Dopo il duplice intervento realizzato in questi tre anni, i Carabinieri possono oggi contare su una caserma più efficiente dal punto di vista energetico e più confortevole per quanti risiedono al suo interno, con un beneficio che ricade su tutti i Saluzzesi in virtù del costante impegno profuso quotidianamente dai Carabinieri a favore della nostra città. Lo stesso vorremmo fare anche per la Polizia Stradale, ed è per questo che sollecitiamo con forza dal Governo una risposta definitiva sul Tribunale di Saluzzo».

Il Prefetto della provincia di Cuneo, Dr. Giovanni Russo, nel corso della cerimonia, ha rivolto espressioni di ringraziamento all’amministrazione comunale di Saluzzo per i lavori realizzati, rimarcando la preziosa collaborazione tra i Carabinieri ed Enti locali e la necessità di garantire la piena funzionalità delle strutture che ospitano i presidi di polizia per una sempre più efficace azione a salvaguardia della collettività.

Infine, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Cuneo, Col. Rocco Italiano, nel solco delle parole dell’autorità provinciale di Governo, ha voluto sottolineare come la preziosa opera realizzata, oltre a rendere più decorosa e funzionale la caserma, testimonia l’attenzione e la sensibilità del Comune di Saluzzo ai suoi Carabinieri e ne consolida i rapporti di stima e collaborazione.

Consegna avori caserma Carabinieri 2 COnsegna lavori caserma Carabinieri 1