» » Ordinanza di divieto combustione all’aperto di residui vegetali

Ordinanza di divieto combustione all’aperto di residui vegetali

pubblicato in: Urbanistica | 0

Visto l’art 50 del T.U. sull’ordinamento degli Enti Locali, adottato con D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000 relativo alle competenze ed ai poteri del Sindaco quale Autorità Locale;, il Sindaco di Saluzzo, mediante l’Ordinanza n. 18 del 31 gennaio 2018, in attuazione del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano” e in conformità alla D.G.R. della Regione Piemonte n. 42-5805 del 20 ottobre 2017, ha ordinato fino al prossimo 31 marzo 2018 il divieto di combustione all’aperto del materiale vegetale di cui all’articolo 182 comma 6-bis del decreto legislativo n. 152/2006 in tutti i casi previsti da tale articolo.

Per tale provvedimento stabile non è ammessa alcuna deroga, tranne che per i seguenti motivi:

  • in presenza di emergenze fitosanitarie, nei soli territori, periodi, colture e con le modalità indicati dal Settore Fitosanitario e dai Servizi Tecnico-Scientifici della Regione Piemonte;
  • in presenza di suoli asfittici, ove l’interramento delle paglie generi un accumulo indesiderato di sostanza organica indecomposta, identificati dal Settore Fitosanitario Regionale, e solo se non sia possibile l’allontanamento delle paglie;

In caso di inottemperanza al dispositivo della citata ordinanza, i trasgressori saranno sanzionati a termini di legge, ovvero ai sensi dell’art. 7Bis del D. Lgs. 267 del 2000.