ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI

Foto Assessore Alida Anelli

L’Assessore alle Politiche Giovanili della Città di Saluzzo è Alida ANELLI

Riceve il lunedì 10-12 Palazzo Italia

Mercoledì 14-15 Palazzo di Città, Via Macallè 9

Per appuntamenti telefonare alla Segreteria del Sindaco 0175 211302

 

 

 

 

 

PROGETTO EDUCATIVA DI STRADA A SALUZZO

Logo ApprossimazioniA seguito del lavoro della ricerca sui giovani, il Tavolo delle Politiche Giovanili ha individuato il bisogno di una presenza educativa adulta a contatto diretto coi giovani.
Di conseguenza, con la collaborazione e l’appoggio dell’Oratorio don Bosco (OdB), è stato attivato un progetto di Educativa di Strada, cofinanziato da Comune e Consorzio Monviso Solidale, con due operatori attivi sul territorio per 12 ore a settimana. Questo tipo di progetti lavorano soprattutto in contesti informali volti alla prevenzione del disagio e alla promozione dell’agio.

Il primo periodo di lavoro è stato svolto da un solo operatore che ha mosso i primi passi in oratorio in collaborazione con l’educatrice lì presente, intercettando alcuni giovani che frequentavano l’OdB in quanto luogo di aggregazione, senza accedere alle proposte formative. Con questi giovani si sono realizzate alcune attività durante il periodo estivo, con la presenza del secondo educatore, subentrato grazie al cofinanziamento del progetto da parte del Consorzio Monviso Solidale.
In questi primi 6 mesi il lavoro si è concentrato soprattutto nella conoscenza del territorio: con la  presenza al Tavolo delle Politiche Giovanili (TPG); attraverso incontri con associazioni, enti, gruppi, servizi, ecc.. che si occupano di realtà giovanili; grazie alla collaborazione con l’OdB;  tentando anche l’aggancio e la conoscenza di giovani nell’informalità (strada, pub, bar, piazze, parchi…); e soprattutto accogliendo e accompagnando alcuni gruppi in micro-progetti da loro sentiti e sostenuti.
Per portare un esempio concreto, è stata accolta l’esigenza di alcuni giovani di giocare a rugby; questo gruppo è stato accompagnato ad allargare la proposta sul territorio e a mettersi in contatto con il Pedona Rugby, squadra già presente sul territorio di Cuneo, fino a creare una piccola realtà di rugby che da qualche settimana si allena a Cuneo e Saluzzo.

Le collaborazioni in atto attualmente sono: con l’OdB per quanto riguarda la formazione degli animatori per l’Estate Ragazzi; con il Sert sul progetto “A tuo rischio e piacere”, percorso educativo sul rischio con una ventina di rappresentanti di classe delle classi III superiori degli Istituti del saluzzese; con il Ratatoj sulla progettazione dei corsi del Centro Giovani per il 2010.
Nel frattempo continua la presenza in strada e nei luoghi informali, caratteristica peculiare del progetto. La nostra presenza nei loro luoghi di aggregazione abituali è sicuramente occasione di incontro e di conoscenza e, in secondo luogo, riesce anche a trasmettere l’interesse del mondo adulto per il mondo giovanile.

Per il futuro si prevede un incremento del tempo lavoro, da 12 a 15 ore settimanali, per garantire una maggior presenza degli educatori sul territorio. Oltre il mantenimento delle collaborazioni già attive, le intenzioni per il futuro sono il proseguo della conoscenza di nuovi gruppi, enti ed associazioni; una nuova collaborazione con le scuole medie e superiori, l’ideazione di uno strumento di aggancio per arrivare a nuovi giovani che non sono coinvolti in gruppi/associazioni, e infine l’ampliamento della conoscenza del progetto sul territorio, in modo da essere di facile fruizione per i giovani.

Schematizzando :
 
Gli obiettivi del nostro progetto si potrebbero riassumere in:

  • – conoscere i giovani presenti sul territorio e intercettare problemi e bisogni
  • – curare il lavoro di rete con le associazioni e gli enti che si occupano di giovani
  • – favorire l’incontro tra i mondi adulto e giovanile
  • – favorire il coinvolgimento dei giovani nella partecipazione attiva.

L’Educatore di Strada è:

  • – Antenna: che capta bisogni ed interessi
  • – Rete: che connette giovani, gruppi e associazioni
  • – Ponte: tra giovani e adulti
  • – Orecchio: che ascolta
  • – Mano: che incontra e accompagna

Il nome che abbiamo dato a questo progetto, che nasce e si sviluppa con il tavolo delle politiche giovanili, è  APPROSSIMAZIONI.

ApprossimAzioni come:

  • – Avvicinarsi: farsi prossimi nel senso più nobile del termine, senza voler modificare l’altro per assomigliarsi, ma “semplicemente” per essergli accanto.
  • – Attivarsi o attivare: produrre azioni, a volte cambiamenti.
  • – Incertezza del punto d’arrivo: si viaggia di continuo per approssimazioni, in una concertazione dialogica continua e condivisa degli obiettivi.
  • – Ricerca di un senso più che di un risultato: la connotazione negativa che assume l’approssimazione mette a risalto che molte pratiche del nostro lavoro (ad es. perder tempo con i giovani), connotate anch’esse negativamente, sono però necessarie e di beneficio per tutta la cittadinanza.
  • – Umanamente Necessario: come in tutti i calcoli, dove i calcolatori possono riportare cifre all’infinito, le persone sono chiamate ad approssimare se vogliono condividere con altri il risultato.

Alberto Isaia e Letizia Terrana
Tel. 3662577022
e-mail: approssimazioni@gmail.com

 

TAVOLO DELLE POLITICHE GIOVANILI

Logo HaringIl Comune di Saluzzo ha istituto un Tavolo delle Politiche Giovanili dell’area saluzzese, che rappresenta il processo di negoziazione tra piu enti, istituzioni, organizzazioni, soggetti collettivi al fine di armonizzare interventi diversi e individuare obiettivi comuni per l’attuazione di politiche giovanili orientate allo sviluppo locale del suo complesso e all’aumento della partecipazione dei giovani ai processi decisionali locali.

Al Tavolo partecipano più soggetti, condividento progetti, lavori, decisioni:
Comune di Saluzzo (Assessorato Politiche Giovanili, area Politiche Giovanili, Informagiovani, Casa Cavassa);
ASL Sert;
ASL Consultorio Giovani;
Consorzio Monviso Solidale;
Educativa di Strada – Progetto ApprossimAzioni;
Oratorio Don Bosco;
Circolo Ratatoj;
altri enti ed associazioni.

La rete locale delle politiche giovanili è in continua evoluzione e, a volte, viene convocato un tavolo “allargato” con lo scopo di incontrare nuovi soggetti impegnati nell’ambito delle politiche giovanili e stringere nuove collaborazioni.

Chi fosse interessato ad entrare in contatto con il tavolo delle Politiche giovanili del saluzzese, può conttattare direttamente l’informagiovani di Saluzzo: informagiovani@comune.saluzzo.cn.it anche solamente per proposte e segnalazioni.

 

WeyCUP

Logo Wey CupWeyCUP… l’evento ludico, sportivo, musicale fatto dai giovani, per i giovani!

WeyCUP è un evento per i giovani, fatto dai giovani, pensato per il semplice scopo di divertire e di divertirsi. È una competizione non agonistica dove si gareggia in insoliti ed esaltanti giochi, verranno premiate qualità quali lo spirito di squadra, la partecipazione e l’intraprendenza. Allo stesso tempo è un palco scenico per cantare, suonare e ballare senza curarsi delle proprie capacità dando il meglio di se in concerti e coreografie. È l’occasione per conoscere ragazzi di altre scuole e di passare del tempo speso bene con essi, l’occasione di stringere amicizie e di ridere di buon gusto. Insomma: WEY CUP è l’ideale per scrivere la parola “Fine” alla scuola e festeggiare per l’inizio delle meritate vacanze.

Guarda il VIDEO di come nasce e cosa significa WeyCUP.

 

Segui WeyCUP su
Logo facebook