Come già avvenuto in passato con il DPR 447/1998 [oggi abrogato dall’art. 12, co. 7, DPR 160/2010] anche il nuovo regolamento per la semplificazione e la disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive di cui al più volte citato DPR 160/2010, prevede la possibilità di gestire interventi che si pongono in contrasto con la disciplina urbanistica.

In questa ipotesi, l’art. 8 del DPR 160/2010, recependo il disposto della sentenza della Corte Costituzionale n. 206 del 26 giugno 2001 e conformandosi alla prassi conseguentemente consolidatasi, prevede l’obbligatorietà dell’assenso della Regione [ovvero della Provincia in caso di trasferimento delle deleghe nella materia urbanistica come nel caso della Provincia di Padova] in seno alla conferenza di servizi indetta dal responsabile del servizio SUAP al fine di verificare l’esistenza dei presupposti per addivenire alla variante allo strumento urbanistico vigente.