» » Agevolazioni per la riapertura o ampliamento di attività produttive sul territorio comunale

Agevolazioni per la riapertura o ampliamento di attività produttive sul territorio comunale

pubblicato in: Finanziari | 0

Tra le misure previste per il rilancio economico delle attività produttive, il Decreto Crescita 2019 ha istituito la concessione di agevolazioni per favorire l’ampliamento di esercizi già esistenti o la riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi, purché siano situati in comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti e la riapertura non venga effettuata dallo stesso soggetto che ne aveva disposto la chiusura, o da una società a lui riconducibile.

Le agevolazioni riguardano gli esercizi operanti nei seguenti settori: artigianato, turismo, fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero, nonché commercio al dettaglio, compresa la somministrazione di alimenti e di bevande al pubblico. Sono invece escluse le attività di compro oro, le sale per scommesse o gli esercizi che detengono al loro interno apparecchi per il gioco d’azzardo, quali slot machine e simili.

L’agevolazione consiste nell’erogazione di un contributo per l’anno di riapertura o di ampliamento e per i tre anni successivi.
La misura del contributo è rapportata alla somma dei tributi comunali dovuti e regolarmente pagati in ciascun anno.

I soggetti che che hanno provveduto nel 2019 all’ampliamento di esercizi già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi e intendono usufruire delle agevolazioni dovranno presentare al Comune di Saluzzo – manualmente, via posta elettronica certificata (PEC) o mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno – un’apposita domanda di ammissione al contributo, corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti prescritti, entro il prossimo 28 febbraio 2020, utilizzando l’apposito modello, scaricabile in calce a questa notizia oppure ritirabile presso l’ufficio Tributi e le associazioni di categoria.

.