» » Dal 18 febbraio al 13 maggio: Parlare di Jazz presso la Scuola APM

Dal 18 febbraio al 13 maggio: Parlare di Jazz presso la Scuola APM

Il Comune di SALUZZO e la Fondazione Scuola APM presentano Parlare di Jazz, a cura di Luigi Martinale. Da lunedì 18 febbraio a lunedì 13 maggio – ore 21 presso la Scuola APM – Sala Veracini.

Quattro appuntamenti con ascolti, analisi, video e chiacchiere a tematica Jazz, per scoprire un mondo musicale che ha lasciato un enorme segno in tutta la cultura del XX secolo.
“Parlare di Jazz” è il titolo di una serie di incontri divulgativi organizzati dal Comune di Saluzzo presso la Scuola APM e condotti dal pianista Luigi Martinale rivolti a tutti coloro che vogliano avvicinarsi a una musica in continua evoluzione, di cui spesso si conosce poco e che viene talvolta identificata difficile all’ascolto e alla comprensione.
Ogni incontro sarà caratterizzato da un brano celebre che ha contraddistinto un periodo specifico del genere musicale in oggetto. Immagini, video d’epoca e semplici analisi musicali saranno veicolo per esplorare un mondo culturale ricco di fascino e storia.

  • Primo appuntamento lunedì 18 febbraio alle ore 21 con SING SING SING e lo swing di Benny Goodman agli albori del jazz.
  • Secondo appuntamento lunedì 18 marzo con CARAVAN di Duke Ellington, il “Duca” del Jazz.
  • Terzo appuntamento lunedì 15 aprile con SO WHAT di Miles Davis, il musicista carismatico del futuro.
  • Quarto appuntamento lunedì 13 maggio con ‘ROUND MIDNIGHT del pianista geniale Theolonious Monk.

Luigi Martinale è pianista e docente di Pianoforte Jazz presso il Conservatorio “F.Ghedini” di Cuneo. La sua formazione musicale ha seguito due strade: la musica classica e la musica afro-americana. Ha suonato con Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Gianni Basso, Eddy Palermo, Emanuele Cisi,.. E’stato votato tra i migliori nuovi talenti nel referendum indetto dalla rivista Musica Jazz.
Dal 2009 è direttore artistico di Jazz Visions, rassegna di musica e arti visive che coinvolge musicisti di fama internazionale.

L’ingresso agli appuntamenti è libero.