» » Prorogato il bando dei contributi per la sistemazione abitativa degli stagionali della frutta

Prorogato il bando dei contributi per la sistemazione abitativa degli stagionali della frutta

pubblicato in: Urbanistica | 0

I Comuni del territorio del Saluzzese, in accordo con la Regione Piemonte, hanno intrapreso un’azione di supporto all’attività di raccolta della frutta che quest’anno presenta delle gravi criticità a causa dell’impossibilità di riapertura del Pas (centro di prima accoglienza stagionale), dovuta all’emergenza del Covid-19.
L’obiettivo dei provvedimenti è favorire l’ospitalità dei lavoratori stagionali, riducendo gli spostamenti della manodopera e favorendo il distanziamento sociale nell’attuale fase di emergenza sanitaria.

La Regione ha prorogato la scadenza fino al 3 luglio e il Comune di Saluzzo ha stanziato 25 mila euro in più.

Al bando regionale sono ammessi gli interventi che le aziende agricole realizzeranno nell’anno 2020 per il noleggio ed installazione, presso l’azienda, di strutture prefabbricate ad uso stagionale ai fini dell’accoglienza della manodopera agricola stagionale, non fissa, (intendendo per “strutture prefabbricate”: prefabbricati di tipo abitativo, moduli abitativi prefabbricati anche tipo container) per un periodo di utilizzo non superiore a 180 giorni; gli interventi realizzati devono essere eseguiti in conformità alle norme igieniche-sanitarie e regolamentari previste, nonché alle indicazioni della ASL competente.

L’importo del contributo fissato dalla Regione Piemonte è al massimo di € 400.

Inoltre, il Comune di Saluzzo ha stanziato ulteriori 25 mila euro per finanziare una più vasta gamma di interventi (riportati nel bando al link in basso).

L’importo del contributo che sarà concesso dal Comune alle aziende agricole sarà dunque riparametrato a consuntivo, in base alle domande presentate, in funzione del numero di moduli installati ed alla durata del periodo di installazione ed al contributo effettivamente erogato dalla Regione Piemonte.

Le aziende agricole interessate dovranno presentare apposita domanda all’Ufficio protocollo del Comune di Saluzzo, entro le 12 del 3 luglio 2020. Le domande potranno essere presente a mano, durante l’orario di apertura degli uffici, oppure inviate tramite PEC all’indirizzo: protocollo@pec.comune.saluzzo.cn.it.
Alla domanda, firmata dal legale rappresentante dell’azienda, dovrà essere allegata la copia di un valido documento di identità del firmatario.