Dal 1° novembre 2011 è stato realizzato in Saluzzo il passaggio dalla tradizionale raccolta dei rifiuti alla raccolta differenziata porta a porta. La cosiddetta PAP prevede la rimozione dei cassonetti stradali e il periodico ritiro a domicilio della spazzatura, per ridurre la quantità di rifiuti prodotti e incrementare la percen­tuale di raccolta differenziata.

A Saluzzo la “rivoluzione” coinvolge circa 6.500 famiglie e 1.500 attività commerciali e riguarda in prima istanza i rifiuti indifferenziati, la carta e la plastica, che hanno un’incidenza notevole nel determinare la percentuale di differenziata.

Nel corso del 2009 la città di Saluzzo ha infatti prodotto ben 5.240 tonnellate di rifiuti indifferenziati, 675 ton­nellate di carta e 285 tonnellate di plastica.

Per l’organizzazione del servizio, il territorio comunale è stato suddiviso in 3 zone: per ciascuna di esse saranno dedicati due giorni alla settimana alla raccolta PAP.

Nella zona A (in giallo), che include i cosiddetti “quartieri ottocenteschi” articolati intorno a Corso Italia e alle piazze Garibaldi, Cavour e XX Settembre, la raccolta avrà luogo il Martedì e il Venerdì nelle ore serali (tra le 19,30 e le 22).

Nelle altre due zone l’effettuazione del servizio di raccolta avrà luogo di mattina, dando la precedenza alle strade con maggiore intensità di traffico nelle ore diurne. Nella zona B (colore blu) la raccolta avverrà nelle mattine di Mercoledì e Sabato, mentre nelle aree del Centro Storico, del Borgo ‘900 e di San Martino (zona C, in rosso) la raccolta verrà effettuata nelle mattine di Lunedì e Giovedì.

 

Nelle aree dove è stata introdotta la raccolta porta a porta sono stati ritirati tutti i contenitori stradali attualmente utilizzati; nella parte di città non interessata dalla PAP lo svuotamento dei cassonetti stradali viene effettuato 1 o 2 volte alla settimana (sono circa 60 i cassonetti coinvolti). Presso le grandi utenze cittadine (carcere, scuole, Ospedale, Opera Pia Tapparelli, industrie, attività artigianali, ecc) lo svuotamento dei cassonetti avviene con frequenza giornaliera o settimanale (a seconda del tipo di rifiuto).

La raccolta del vetro, dell’or­ganico, del verde, delle pile esauste e dei farmaci scaduti continua ad essere effettuata mediante i cassonetti stradali di prossimità, con ca­denza di svuotamento almeno setti­manale.

Cartina