Comune di Saluzzo - portale istituzionale

Entra in vigore l’ordinanza regionale anti-smog. Tutte le restrizioni e la mappa delle strade percorribili in città

13/08/2021

Entrano in vigore anche a Saluzzo le disposizioni straordinarie della Regione Piemonte “in materia di tutela della qualità dell’aria” che non consentono più la circolazione ad alcuni veicoli inquinanti, in recepimento del “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria del bacino padano” e dalla Dgr attuativa n. 42 del 20 ottobre 2017.

L’obiettivo è ridurre le emissioni inquinanti in atmosfera pertanto vigono misure strutturali permanenti e temporanee che diventano effettive solo in caso di sforamento della concentrazione giornaliera di Pm10, modificata dalla recente Dgr del 26/02/2021.

LIMITAZIONI STRUTTURALI

NON POTRANNO CIRCOLARE SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE i veicoli:

 

GPL e metano EURO 0 e 1 di classe M1 (trasporto persone) e N1, N2, N3 (trasporto merci) Divieto 0-24 tutti i giorni

TUTTO L’ANNO

diesel e benzina EURO 0, EURO 1 e EURO 2 di classe M1 (trasporto persone) e N1, N2, N3 (trasporto merci) Divieto 0-24 tutti i giorni

TUTTO L’ANNO

diesel EURO 3 e 4 di classe M1 (trasporto persone) e N1, N2, N3 (trasporto merci) Divieto dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì

e dal 15/09/2021 al 15/04/2022

ciclomotori e motocicli benzina EURO 0 e 1

di classe da L1 a L7

Divieto 0-24 tutti i giorni

dal 15/09/2021 al 15/04/2022

 

Alle limitazioni strutturali sono previste numerose esenzioni (come da ordinanza sindacale n. 213 punti 3 e 4 allegata).

Inoltre, per i veicoli che non rientrano nelle esenzioni è possibile aderire al servizio della Regione “Move In ((MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti)”, a cui il Comune di Saluzzo è collegato, registrandosi sul portale dedicato: https://www.regione.piemonte.it/web/move-in

“Move In”, grazie all’ordinanza sindacale n. 215, permette la circolazione anche ai possessori dei mezzi considerati inquinanti di circolare per un numero limitato di km all’anno, grazie all’installazione di una “scatola nera” da parte di installatori convenzionati e al pagamento di un canone (30 euro per l’installazione del black-box, 20 euro per il servizio annuale, dopo il primo anno).

I veicoli aderenti a “Move In” potranno percorrere un numero di km da 1000 a 12000 a seconda della classe ambientale in cui rientrano (categoria Euro), salvo eventuali ulteriori incrementi a seguito di guida eco-sostenibile.

L’adesione al “Move In” non ha validità nei periodi in cui sono in vigore misure di tipo emergenziale (semaforo arancio/rosso – segue spiegazione).

Sono state introdotte ulteriori misure non legate alla circolazione stradale che riguardano il riscaldamento e l’abbruciamento di materiale vegetale.

 

LIMITAZIONI TEMPORANEE

 Le limitazioni temporanee entreranno in vigore solo con il peggiorare della qualità dell’aria, secondo il “semaforo antismog” della Regione, che si basa sulle rilevazioni dell’Arpa Piemonte, e saranno in vigore, a superamento delle soglie di allerta, dal 15 settembre al 15 aprile dell’anno successivo.

Allerta di 1° Livello – colore “ARANCIO” prevede le seguenti misure aggiuntive:

  • dalle 8:30 alle 18:30 divieto di circolazione per i veicoli diesel Euro 3, 4 e 5;
  • dalle 8:30 alle 12:30 il sabato e nei giorni festivi divieto dei veicoli adibiti al trasporto merci (categorie N1, N2, N3) diesel Euro 3 ed Euro 4;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 5 stelle;
  • divieto assoluto di combustioni all’aperto:
  • introduzione del limite a 18°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie nelle abitazioni, negli spazi ed esercizi commerciali, negli edifici pubblici fatta eccezione per le strutture sanitarie;
  • divieto di spandimento dei liquami zootecnici, dei letami e dei materiali ad essi assimilati, salvo tecniche ammesse in deroga;
  • divieto di distribuzione di fertilizzanti, ammendanti e correttivi contenenti azoto.

 

Allerta di 2° livello – colore “ROSSO”

In aggiunta ai provvedimenti indicati al precedente punto:

  • divieto di circolazione dei veicoli commerciali Euro 1, 2, 3 e 4 diesel, dalle 8:30 alle 18:30, il sabato e nei giorni festivi;
  • divieto di circolazione dei veicoli commerciali Euro 5 diesel, dalle 8:30 alle 12:30, tutti i giorni.

In caso di semaforo arancione o rosso, a Saluzzo, il territorio interessato dalle limitazioni alla circolazione veicolare è limitato al centro abitato del Comune (così come definito dall’art. 3 comma 1 punto 8) del d.lgs 285/92. Sono escluse le frazioni e/o nuclei abitati non serviti da trasporto pubblico locale e le strade principali di attraversamento e di accesso a parcheggi di attestamento o interscambio utilizzati per facilitare l’accesso alle aree limitate (le strade di colore verde sulla mappa allegata).

Alle limitazioni temporanee sono previste numerose esenzioni (ved. ordinanza sindacale n. 213 punto 5)

Il livello di allerta è indicato sul sito internet del Comune di Saluzzo, aggiornato ogni lunedì, mercoledì e venerdì su indicazione dell’Arpa Piemonte:http://www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

Tutti i dettagli sulla delibera regionale: http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2020/43/attach/dda1600000505_10300.pdf

torna all'inizio del contenuto